Simone Azzurri

Consulenza one to one

Ti aiuto ad apprendere in modo diretto in videocall o di persona.

Orari flessibili

Contattami e scegli l’orario
per la tua consulenza online.

Solo chat WhatsApp e Telegram

Scopri come guadagnare 3k al mese con un business da casa e accordi commerciali

Scopri come guadagnare 3k al mese con un business da casa e accordi commerciali

Il business da casa sta diventando sempre più popolare in questi tempi moderni e l’utilizzo di accordi commerciali è un’opportunità per guadagnare 3k al mese ma anche di più.

Se sei alla ricerca di un modo per aumentare le tue entrate o semplicemente vuoi lavorare da casa, gli accordi commerciali possono essere la soluzione ideale per te.

In questo articolo ti mostreremo come puoi sfruttare gli accordi commerciali per fare business da casa e guadagnare fino a 3k al mese.

Cos’è un accordo commerciale?
Un accordo commerciale è una partnership tra te e aziende o privati in cui entrambe le parti traggono vantaggio dalla collaborazione. Puoi utilizzare gli accordi commerciali per promuovere i prodotti o servizi di altri e guadagnare una commissione su ogni vendita che generi.

Attenzione! Non sono affiliazioni ma accordi commerciali. Qual’è la differenza?
Semplice, con le affiliazioni guadagni il 5/10/15% mentre con gli accordi commerciali molto molto di più. A volte anche il 50%.

Come funziona un business da casa con accordi commerciali?

Per iniziare un business da casa con accordi commerciali, ti potrebbe interessare sapere che nel nostro metodo ci sono già 3 accordi commerciali dove puoi iniziare da subito senza fare ricerche di aziende o di prodotti da vendere.

Guarda qui

Come funziona? Ogni volta che una persona cliccherà sul tuo link e acquisterà un prodotto o un servizio dalla società con cui hai stipulato l’accordo commerciale tu guadagnerai soldi.

Come promuovere i tuoi accordi commerciali?

Ci sono molte modalità per promuovere i tuoi accordi commerciali, tra cui:

Sito web: puoi creare un sito web per promuovere i tuoi accordi commerciali e guadagnare una commissione su ogni vendita che generi.

Social media: puoi utilizzare i social media come Facebook, Instagram e Twitter per promuovere i tuoi accordi commerciali e raggiungere un pubblico più ampio.

Blog: puoi creare un blog e scrivere articoli sulle aziende con cui stai collaborando e sulle loro offerte.

Email marketing: puoi inviare email ai tuoi iscritti per promuovere i tuoi accordi commerciali e generare entrate extra.

Con la crescente richiesta di flessibilità nei luoghi di lavoro e la volontà di molti di lavorare da casa, c’è una grande opportunità per avviare un business redditizio dalla comodità della propria abitazione.

Se sei alla ricerca di un modo per arrotondare il tuo stipendio o diventare finanziariamente indipendente, un business da casa con accordi commerciali ben strutturati potrebbe essere la soluzione ideale.

Ecco alcuni consigli per avviare un business da casa e guadagnare 3.000 al mese:

Non è necessario trovare il tuo mercato di riferimento, perchè come abbiamo già detto, ci sono già pronti 3 accordi commerciali con un guadagno di oltre il 30%.

Come creare accordi commerciali vantaggiosi?

Cpme abbiamo già detto, ti offriamo già 3 accordi, ma se non ti bastano, potrai trovare anche tu le tue aziende o privati per creare accordi commerciali ben strutturati che ti permetteranno di guadagnare di più e di avere maggiore flessibilità nel tuo business.

Se lo frai, cerca di negoziare condizioni favorevoli con i fornitori e i partner commerciali singoli.

Sfrutta le tecnologie digitali: la tecnologia digitale ti consente di raggiungere un pubblico più ampio e di automatizzare molte delle attività del tuo business.

Per supportarti nel tuo percorso di business, ti offriamo una consulenza di 3 ore con Simone Azzurri, esperto di business da casa e accordi commerciali.

Durante la consulenza, Simone ti fornirà preziosi consigli e strategie per avviare e far crescere il tuo business. Non perdere questa occasione unica per realizzare i tuoi sogni finanziari!

In conclusione, avviare un business da casa con accordi commerciali ben strutturati può essere un modo redditizio e gratificante per guadagnare 3.000 al mese.

Seguendo questi consigli e avvalendoti della consulenza di Simone Azzurri, potrai avviare un business di successo e raggiungere la tua indipendenza finanziaria.

Entra a vedere

Simone Azzurri
===========================

E’ Meglio essere disoccupati che infelici? Cosa dicono le statistiche

E’ Meglio essere disoccupati che infelici? Cosa dicono le statistiche

Oggi le persone considerano la loro salute mentale più importante di qualsiasi altra cosa. Grazie a ciò, sono stati condotti studi sul rapporto tra lavoro e felicità, che hanno dato risultati incredibili.

Un recente studio di Randstad mostra che il 56% dei dipendenti di età compresa tra i 18 e i 24 anni ha risposto che preferirebbe lasciare il proprio lavoro piuttosto che lavorare per un’azienda che impedisce loro di godersi la vita.

La Generazione Z (18-24 anni) e i millennial (25-60 anni) considerano lo stile di vita e la felicità la priorità assoluta, seguita dai valori aziendali.

Il 43% degli intervistati ha dichiarato che non sceglierebbe un’azienda con valori sociali e ambientali diversi, mentre il 41% ha dichiarato che non sceglierebbe un luogo fisso di lavoro, ma preferisce il lavoro in movimento con l’Internet Marketing.

Le generazioni più giovani non si limitano a parlare di equilibrio tra lavoro e vita privata e di realizzazione personale.

Il 40% degli intervistati della Generazione Z e dei millennial ha dichiarato di aver lasciato un lavoro perché non si adattava alla propria vita personale, rispetto al 33% degli intervistati in generale.

Lo studio ha anche delineato le cinque principali priorità lavorative dei dipendenti, ponendo l’accento su ciò che aiuterà le aziende ad attrarre e trattenere i lavoratori della Gen Z e dei millennial (classificati come quelli di età compresa tra i 18 e i 24 anni e tra i 25 e i 60 anni, rispettivamente).

LASCIARE IL LAVORO DA DIPENDENTE E’ UNA PRIORITA’

In tutti i gruppi demografici, il 43% degli intervistati ha dichiarato che Vorrebbe lavorare per se stesso, e organizzarsi con un lavoro autonomo su internet.

STILE DI VITA E FELICITÀ

Al primo posto della lista, i dipendenti cercano un’esperienza lavorativa appagante o un atteggiamento che li aiuti a bilanciare la loro vita lavorativa e personale.

Internet sembra essere il loro focus, anche se la maggior parte di loro non ha capito come riuscire in un lavoro online.

Tre quarti degli intervistati hanno dichiarato che il lavoro è importante per la loro vita ma non a tutti i costi.

Alcuni di loro preferiscono attendere e studiare un metodo che porti più soddisfazioni economiche e personali.

RESPONSABILIZZAZIONE

Sebbene la formazione sul lavoro e lo sviluppo personale siano importanti, i dipendenti sono ancora alla ricerca di cambiare il loro attuale status di lavoro.

Nell’ultimo anno, secondo l’indagine, il 22% dei dipendenti ha dichiarato di non aver ricevuto benefit, nè più tempo libero, nè migliore assistenza sanitaria o accesso a prestazioni pensionistiche più solide.

Al contrario, il 13% ha dichiarato di sentirsi meglio con un lavoro autonomo, dichiarando più soldi mensili e più felicità.

CRESCITA PERSONALE E SVILUPPO PROFESSIONALE

L’88% degli intervistati di tutte le fasce d’età ha dichiarato che vorrebbe partecipare a programmi di apprendimento per sviluppare il loro personale business su internet per sviluppare il loro prodotto o servizio.

Secondo lo studio, la metà ha dichiarato di volere consigli su come ottenere un migliore equilibrio tra lavoro e vita privata e il 40% di voler imparare a progredire nella propria carriera online.

Tuttavia, solo il 25% degli intervistati ha dichiarato di aver ricevuto un’opportunità di formazione e sviluppo sul lavoro da casa.

FLESSIBILITÀ CON L’INTERNET MARKETING

Lo studio evidenzia molte delle lacune tra ciò che le persone vogliono realmente e ciò che trovano sul mercato.

Alla fine, quasi la maggior parte degli intervistati è d’accordo che il lavoro da dipendente è un modello vecchio e che le opportunità che la rete offre, è molto più performante di qualsiasi posto fisso.

Come dargli torto?
Simone Azzurri

 

5 miti da sfatare sul lavoro a distanza

5 miti da sfatare sul lavoro a distanza

Secondo un sondaggio Gallup, il 37% della forza lavoro statunitense lavora da remoto e la percentuale continua a crescere. Tuttavia, persistono ancora idee sbagliate e stigmatizzazioni su cosa sia il lavoro a distanza, ed è ora di mettere da parte gli stereotipi.

Per i detrattori del lavoro a distanza da casa, ecco 5 miti su questo settore sempre più popolare.

MITO 1: I LAVORATORI A DISTANZA SONO IRRAGGIUNGIBILI

Il fatto che si tratti di lavoro a distanza non significa che i lavoratori facciano picnic.

Il loro lavoro è probabilmente legato a un’azienda con orari d’ufficio normali, con un team che lavora in orari standard.

Secondo Maren Donovan, CEO di Zirtual, “le aziende prosperano grazie alle scadenze e alle esigenze degli altri”.

In un’indagine condotta da TINYpulse sulla soddisfazione e la produttività dei dipendenti che lavorano da remoto, un incredibile 52% ha dichiarato di contattare il proprio manager almeno una volta al giorno, mentre un ulteriore 34% ha dichiarato di avere interazioni minori con i manager una volta alla settimana.

MITO 2: LE RIUNIONI NON SONO EFFICACI

Quando le persone che devono portare a termine un progetto lavorano ogni giorno nello stesso posto, si può avere la sensazione che la capacità di attenzione del team e la sua capacità di lavorare su questa iniziativa siano illimitate.

I team remoti, tuttavia, sono più consapevoli dei diversi fusi orari e dei carichi di lavoro quando un particolare progetto ha un tempo specifico, quindi le riunioni sono più efficaci se condotte via Skype, Zoom o altre tecnologie.

MITO 3: IL LAVORO A DISTANZA AUMENTA I COSTI

Alcuni pensano che i problemi informatici aumentino il costo dell’assunzione di persone che lavorano a distanza. In generale, questo non è vero.

Tu adesso puoi imparare un lavoro online, proprio grazie a Zoom, quindi a distanza. Guarda Adesso Qui

I costi generali diminuiscono perché non sono necessari grandi spazi per uffici, il che riduce le spese per l’affitto, l’arredamento, la manutenzione e i servizi come caffè, cibo e fotocopiatrici. Senza contare che l’impronta di carbonio dell’azienda diminuisce perché i dipendenti non devono più fare i pendolari.

MITO 4: IL LAVORO A DISTANZA È 24/7

Solo perché una persona non entra e non esce fisicamente da un ufficio ogni giorno, non significa che non registri il suo orario di uscita.
I dipendenti che lavorano da remoto hanno orari simili a quelli dei loro colleghi d’ufficio, quindi ci si deve aspettare lo stesso da loro quando si tratta di equilibrio tra lavoro e vita privata.

MITO 5: IL LAVORO A DISTANZA RIDUCE LA PRODUTTIVITÀ

È facile pensare che chi lavora da remoto si distragga più facilmente perché non ha un capo che lo controlla.Ma lo stesso può avvenire anche a distanza (ripeto) tramite una video conferenza.

Per esempio, se una persona vuole avviare il proprio business, non serve andare in un aula di scuola, basta un collegamento ad internet per iniziare a capire come lavorare online e guadagnare soldi puliti.

Impara anche tu come fare cliccando qui

Inoltre, uno studio della Harvard Business Review dimostra il contrario: alcune aziende hanno registrato un aumento della produttività del 13,5% dopo aver attivato il lavoro a distanza. Ecco perché ti consiglio un lavoro online da fare a casa o dove vuoi tu grazie ai servizi internet sparsi in tutto il mondo.

Il lavoro a distanza è il lavoro del futuro, e il lavoro con internet è il business che sempre più entrerà a gamba tesa contrapponendosi ai lavori tradizionali, e grazie ai progressi tecnologici e alle persone, tutti iniziano a capire quanto sia produttivo e vantaggioso.

Quindi, se volete iniziare a lavorare con internet, è il momento di darvi da fare, e se volete avere una scuola per imparare a fare le cose sul serio, Zoom vi può aiutare al 100%.

Ecco il nostro consiglio

Simone Azzurri

Diventa un Imprenditore digitale (non fare niente prima di aver visto questo video)

Diventa un Imprenditore digitale (non fare niente prima di aver visto questo video)

I Falsi informatori dell’internet marketing, ti dicono che se diventi un imprenditore digitale e compri le sue fanfaruffe, avrai più tempo per te e la tua famiglia, inizierai a guadagnare 100.000 euro al mese e roba di questo genere.

Ora ti dico io come funziona; Se darai ascolto a questa gente, tu Affogherai, e poi i miei granchi del Mossad ti mangeranno! 🙂

No e poi no! Se hai un lavoretto da 1000 o 2000 euro al mese, devi continuare a remare, mentre dall’altra parte inizi a costruire il tuo castello nel marketing digitale.

Perché? Perché specialmente all’inizio, serve tempo, servono un pò di soldi da investire in ads, magari con un piano editoriale SEO, comprare un hosting, un autorisponditore e via cantando.

Quindi, finchè non sei al doppio o triplo del tuo stipendio, non mollare il tuo lavoro primario, e continua a remare mentre costruisci dall’altra parte.

Posso aiutarti gratuitamente a capire, clicca qui per una lezione gratuita.

Ogni giorno mi imbatto su questa gente che fa solo male al marketing in Italia. Costruire qualcosa di solido è possibile, ma non buttarti a capo fitto, stai calmo e sentiamoci una mezz’ora.

Tutto ti sarà più chiaro, e potrai decidere il business che più fa al caso tuo. Si, perché nelle decine di modelli di business esistenti, devi toglierti dalla traiettoria e lasciare che lui scelga te.

Lo sò che sembra una frase senza senso, ma vorrei spiegarti meglio che cosa devi fare per non buttare via tempo e denaro.

Si, il fine ultimo dell’imprenditore digitale è quello di avere più tempo, godersi la vita, stare con chi ami, e ovviamente guadagnare molto di più di quello che in questo momento riesci a guadagnare.

Questo è il link per un’incredibile lezione gratuita, registrati, è gratis.

Simone Azzurri
======================================

La Bufala della Produttività per guadagnare online

La Bufala della Produttività per guadagnare online

E’ divertente vedere tanti personaggi online parlare di produttività. Qualcuno parla anche a che ora alzarsi per essere produttivi, quando riposarsi, quando lavorare, quando mangiare, quando andare in vacanza, quanto tornare, etc etc…

Tutto giusto per carità, ma la domanda è un altra. Prima di essere produttivi, bisogna imparare a lavorare online. Se motivi una persona ad essere produttivo ma non sa cosa fare, avrai una persona motivata senza che questa abbia la più pallida idea di come guadagnare online.

Signore e Signori, bisogna essere produttivi…sono completamente daccordo con voi, ma prima, bisogna chiedersi di cosa esserlo. Bisogna chiedersi se questa persona capisce quello che stà facendo, perché in molti non lo sanno.

Le persone cercano di fare qualcosa e ovviamente falliscono il giorno dopo, o il mese dopo. Quindi si, serve produttività, ma prima serve:

1. strumenti
2. Sapere come usarli
3. Avere un piano strategico di visibilità
4. Avere un servizio o prodotto da vendere o possedere un e-commerce
5. Posizionarsi nei motori di ricerca
6. Fare pubblicità sui social

Solo dopo, uno può pensare ad essere produttivo, Perché ? Perché sai su cosa lavorare. Attenzione, produttivo non è solo costruire una struttura, produttivo non è solo fare pubblicità, produttivo non è solo costruire un sito web, ma sopratutto costruire e/o scegliere servizi o prodotti validi da vendere.

Per prodotti o servizi intendo tutto ciò che si può vendere online. E se proprio vogliamo parlare di produttività, anche scegliere una nicchia vuol dire essere produttivo. Quindi, come abbiamo visto da questi esempi, la produttività non esiste se non sai su cosa esserlo.

Se una persona inizia da zero, è perfettamente inutile parlargli di mindset, produttività, teoria varie, perché questa persona deve ancora imparare le basi. Non sà neppure cosa vendere e gli parli di mindset? di produttività? ma dai… non esiste, non esiste proprio.

La persona vuole sapere il come costruire un business duratutro, il come dominare gli strumenti scaricati, il Come fare promozioni, altrimenti è tutto inutile.

Vi faccio un esempio:

Ci sono alcune persone che hanno comprato corsi di formazione di altissimo livello, non solo da personaggi italiani più o meno credibili, ma anche da famosi personaggi stranieri. Poi ci parlo una mezz’ora e mi dicono letteralmente: Il corso che ho fatto è stato stupendo, meravoglioso, lo rifarei 100 volte, ma non so che fare.

Mi fa davvero sorridere questa cosa…Comprano servizi da migliaia di euro, come una mia conoscente che si è lasciata andare a comprare un corso da 15,000 euro, (è la verità non faccio il nome perché ci passerebbe da imbecille) ma dopo?

Dopo, piangendo, ( o quasi ) mi ha confidato che il corso è stato bellissimo, ma non ha mai guadagnato un centesimo. Questo è normale, non ha le basi, non sà niente. E’ una persona motivata senza arte ne parte.

Ma vogliamo fare una chiaccherata seria ? Vogliamo davvero capire come funzionano le cose qui dentro? Ecco qui qualcosa di utile e gratis.

Insomma, produttività un cavolo. Prima impariamo a usare gli strumenti, prima impariamo a lavorare, prima scegliamo o costruiamo il nostro servizio, e poi si può parlare di mindset e di produttività, altrimenti è tutto inutile.

Vi aspetto per una pettinata, e vi rifaccio anche il trucco.

vogliamo iniziare per davvero?

Simone Azzurri
=================================

C’è Speranza! No, non quello

C’è Speranza! No, non quello

No, non parlo dell’ex ministro della salute Roberto Speranza. (Dio ce ne liberi) ma parlo di Speranza, vera, quella che fa muovere il mondo, quella che è sempre dentro di noi e non può andare via.

Tutti, e dico tutti, hanno la speranza di riuscire in qualsiasi aspetto della propria esistenza. Nella vita privata, nei rapporti interpersonali, con i propri figli e/o con il proprio coniuge.

Speranza che le cose migliorino, che le cose si mettano a posto da sole. Purtroppo, se si continua a fare le stesse cose, non migliorerà niente.
Il detto lo conosci: se continuerai a fare quello che hai sempre fatto, continuerai ad ottenere quello che hai sempre ottenuto.

E questo, in tutti gli aspetti della vita, compreso il rapporto con i soldi, il guadagno, la costruzione di un vero business da casa scalabile e controllabile o migliorare la tua qualità di vita. E’ vero o no ?

Se fino ad ora ho parlato di speranza, quello che ti propongo io invece è una certezza. Una sicurezza per apprendere nozioni inedite, speciali, e la navetta stà per salpare. Guarda le possibilità (le tue)

Con queste tecniche potrai finalmente non vivere più di speranze basate sul nulla, ma certezze. La certezza di usare qualcosa di pratico e sicuro per ottenere un secondo stipendio.

Sembra strano, che fra tutte le speranze, ci sia finalmente una sicurezza, eppure, se guardi qui, lo vedrai da solo/a. NB: A proposito, adesso c’è una promozione illegale che ti farà spiccare il volo ed avere un grande vantaggio su tutti i tuoi competitor.

Come ti dicevo, attenzione che la promo stà per finire. Il Prezzo è da imbarazzo completo, ma fra poco andrà nel bidone dell’umido e tornerà il prezzo giusto di listino in base all’enorme quantità di informazioni regalate al momento.

Se Vuoi fare il Lupen Terzo, vai di Braccio

A Presto
Il Tuo Amabile Coach
Simone Azzurri

 

 

 

 

Iscriviti al mio canale Telegram